Viaggi in Finlandia

viaggi in finlandia
-

Cosa vi aspetta se decideste di acquistare un viaggio in Finlandia? Ecco tutto ciò che dovete sapere.

Alcune delle migliori zone per escursioni a piedi o amanti della mountain bike si trovano nei 37 parchi nazionali della Finlandia e nelle 9 aree escursionistiche.
Per i visitatori sono disponibili vaste reti di sentieri attentamente pianificate e strutture attrezzate per la sosta e il riparo. In molte riserve naturali e aree ricreative le autorità locali hanno anche segnato sentieri e strutture gratuite per gli escursionisti. In tutto il paese ci sono mete adatte per gite di un giorno e molte altre zone invece sono adatte al pernottamento e permettono ai visitatori di godere di un soggiorno più lungo. Escursionisti più esperti possono proseguire per molti giorni lungo i sentieri per distanze molto lunghe e zone più selvagge.

La Lapponia

La Lapponia è l’ultimo grande deserto d’Europa, dove gli escursionisti avventurosi possono fare trekking attraverso maestosi scenari, spettacolari cascate e farsi portar via col vento per diversi giorni.
Gli escursionisti o mountainbikers intenzionati a mettersi in viaggio per questi sentieri dovrebbero essere preparati ad affrontare terreni rocciosi, fiumi profondi, gelo per gran parte dell’anno, e insetti fastidiosi in estate.
La famosa stagione di escursioni autunnali, nota come “ruska”, inizia a settembre quando le prime gelate iniziano a mordere e i colori delle colline possono essere straordinariamente belli. La maggior parte della Lapponia Finlandese che si trova a nord del Circolo Polare Artico, passa attraverso la Finlandia a nord della città di Rovaniemi, conosciuta come la città di Babbo Natale che è anche un importante centro turistico.

Incontrare le Renne

I visitatori della Lapponia sicuramente incontreranno renne (Rangifer tarandus) che vagano per le foreste e colline o semplicemente in piedi a guardare il ciglio della strada. Ogni renna ha l’orecchio marchiato e viene contata dagli allevatori durante gli spettacolari rastrellamenti invernali, ma per la maggior parte dell’anno questi animali semi-addomesticati sono liberi di vagare dove vogliono.
L’allevamento di renne è un tradizionale mezzo di sostentamento dell’ unico popolo indigeno d’Europa, i Sami, i quali preferiscono non essere conosciuto come Lapponi, dal momento che questo nome era in origine un insulto. In Finlandia si contano 7.000 sami, che per lo più vivono in nord Lapponia finlandese, e formano una minoranza linguistica riconosciuta dalla Costituzione della Finlandia. Ci sono circa 75.000 Sami in tutto, sparsi nelle regioni artiche della Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia nord occidentale.

Gli Arcipelaghi Finlandesi

Le coste del Mar Baltico in Finlandia sono punteggiate da innumerevoli isole. La Navigazione di questi arcipelaghi a labirinto è una deliziosa sfida per marinai e canoisti coraggiosi; gli amanti della terra ferma invece possono viaggiare da un’isola all’altra in auto e in bicicletta con i traghetti che collegano le isole maggiori.
Le escursioni in barca sono organizzate regolarmente durante l’estate dalle città portuali come Turku, Kasnäs, Hanko, Ekenäs e Kotka in tre arcipelaghi e parchi nazionali della Finlandia: l’Arcipelago, l’Arcipelago Ekenäs, e il Golfo orentale della Finlandia.
Campeggiare o passare la notte su una isola remota del Baltico è un’esperienza indimenticabile. Alcune isole più grandi e parchi nazionali hanno ormeggi gratuiti per le barche in visita; percorsi naturalistici e torri di visualizzazione in cui gli amanti del birdwatching possono avvistare le aquile dalla coda bianca
(Haliaeetus albicilla), uccelli marini rari ed enormi stormi di anatre, oche e cigni in migrazione. Molte isole minori sono off limits per gli sportivi durante la stagione di nidificazione, per consentire uccelli marini di riprodursi in pace.
Circa a metà strada tra la Finlandia e la Svezia si trova la tranquilla e pittoresca isole di Åland, una provincia autonoma della Finlandia.
I cittadini delle Isole Åland parlano Svedese, che è anche la lingua più parlata in molte altre regioni costiere e nelle isole finlandesi.

Il Distretto dei Laghi

La Finlandia è chiamata “La Terra dei Mille Laghi”, infatti ha quasi sessanta mila laghi di oltre un ettaro. I bellissimi panorami come Punkaharju e Koli racchiudono paesaggi tipicamente finlandesi ritratti da artisti di fama.
Dando uno sguardo alla mappa si vede una complessa rete interconnessa di laghi, baie e canali che si estende per centinaia di chilometri in Finlandia centrale e orientale. Molte famiglie finlandesi hanno case per vacanze sul lago e saune in questa regione, di solito situate abbastanza lontano dal bordo dell’acqua per lasciare la vista sul lago incontaminate. Andare in barca è anche molto popolare, e alcuni parchi nazionali lacustri
hanno posti di ormeggio gratuiti dove i navigatori possono pernottare e utilizzare servizi igienici di base e rifugi con falò.
Le gite in barca sul lago sono organizzate dai porti come Savonlinna, Lappeenranta e Jyvaskyla durante i mesi estivi. Il lago più grande della Finlandia, Lago Saimaa, è sede della foca dagli anelli di Saimaa (Phoca hispida saimensis), una foca di lago in via di estinzione che non si trova in nessun’altra parte del mondo.
Il Lago Saimaa con i suoi due parchi nazionali, Linnansaari e Kolovesi, è molto popolare fra i canoisti. Le canoe possono anche essere noleggiate localmente in alcune zone.

I parchi Nazionali della Finlandia

Sempre più persone stanno scoprendo i piaceri dei bellissimi parchi nazionali della Finlandia. Qui di seguito trovate lìelenco dei sei parchi più popolari del paese per numero di visitatori.

  • Oulanka – Questo bellissimo parco nazionale, situato vicino alla città di Kuusamo nel Nord Est della Finlandia, ha una foresta incontaminata bellissima, rapide infuriate e il famoso sentiero di 80 km Karhunkierros.
  • Urho Kekkonen – Questo parco, uno dei più grandi della Finlandia, ha più di 2.500 km quadrati, prende il nome da un ex presidente finlandese che amava fare lunghe piste da trekking attraverso gli spazi aperti del nord est della Lapponia.
  • Nuuksio – Il Parco Nazionale di Nuuksio anche se si trova a meno di un’ora di distanza da Helsinki, ha sentieri ben segnalati che passano attraversano foreste selvagge e laghi incontaminati.
  • Southwestern Arcipelago – Questo parco nazionale in mare aperto include migliaia di isole pittoresche, ed è popolare tra i velisti indipendenti e turisti in escursione in barca da Kasnäs, Hanko o Turku.
  • Pallas-Yllästunturi – Alcuni dei più bei paesaggi della Lapponia finlandese si trovano in questa lunga catena di colline boscose.
  • Repovesi – Il paesaggio roccioso e laghi pittorescchi del Parco Nazionale del Repovesi danno agli escursionisti la sensazione di un vero e proprio deserto, anche se il parco è solo un paio di ore a nord ovest di Helsinki.

La classificazione di difficoltà dei sentieri finlandesi

Lo scopo della classificazione dei sentieri e descrizione del sistema è quello di fornire gli escursionisti delle informazioni essenziali sul tracciato.
Sulla base della classificazione, gli escursionisti possono confrontare i diversi sentieri e scegliere quello che meglio si adatta alle loro esigenze.
Con le informazioni di percorso necessarie a portata di mano, è anche più facile scegliere la giusta attrezzatura, che garantisce una sicura esperienza escursionistica.
Alcuni dei percorsi gestiti da Metsähallitus sono già stati classificati, e l’obiettivo è quello di estendere la classificazione per coprirene sempre di più.
Metsähallitus utilizza per la classificazione dei sentieri, il sistema sviluppato da Suomen Latu che descrive il livello di difficoltà del percorso durante il periodo in cui il terreno è scongelato.
I sentieri sono classificati come singole sezioni, ai quali viene data una classe ciascuno. Se necessario, le sezioni
dei sentieri che si intersecano nelle reti di altri percorsi, possono anche essere graduate.

Le tre classi di percorso

I percorsi sono suddivisi in tre classi: facile, intermedio e difficile. Il livello di difficoltà è influenzato da fattori come i cambiamenti di quota, il tipo di terreno e segnaletica. I sentieri facili e intermedie sono così ben segnalati che, in circostanze normali, non ci dovrebbe essere pericolo di perdersi. In tutte le classi, il ritmo medio di cammino è stato stimato prendendo in considerazione un escursionista in forma, senza un carico. La classe del percorso è determinata dalla sua sezione più impegnativa.
Quando si pianifica l’escursione, la classificazione di sentiero vi darà un’idea se la pista sarà adatta a voi o al vostro gruppo. Per la stima del tempo necessario per completare il percorso, i fattori da prendere in considerazione sono il livello di forma fisica, il tipo di terreno, il fabbisogno energetico, l’abilità di navigazione e le attrezzature.
Non dimenticatevi l’impatto climatico !

Un percorso di due chilometri, per esempio, pianeggiante, ben segnalato con fondo a ghiaia, si può completare facilmente in una ventina di minuti o un po di più quando si cammina con dei bambini. A volte invece, un percorso della stessa lunghezza e mal segnalato, può richiedere una perfetta forma fisica e sopratutto di avere ottime doti di navigazione.
In queste condizioni potrebbe volerci anche un’ora per completare il percorso.

La classificazione vi aiuterà a trovare il livello di difficoltà che più vi aggrada.

Cosa visitare in Finlandia

La scena naturale in Finlandia cambia notevolmente nel corso delle stagioni, ma c’è moltissimo da vedere in qualsiasi periodo dell’anno.
I differenti scenari naturali della Finlandia includono colline innevate, pittoreschi terreni agricoli, paludi selvagge,
migliaia di laghi incontaminati con isole rocciose, così come foreste che si estendono a perdita d’occhio.
Molte, delle più belle zone della Finlandia sono protette per preservare le loro caratteristiche naturali e della fauna selvatica.
Nei parchi nazionali e riserve naturali la maggior parte dei visitatori sono liberi di vagare ovunque a piedi.
Le aree escursionistiche sono specificamente gestite per attività ricreative come escursioni a piedi, in canoa e la pesca.
Le vaste aree selvagge della Lapponia finlandese  sono aperte al pubblico, e contengono uno splendido scenario,
ma pochi servizi sono forniti. Queste aree sono utilizzate dalla popolazione locale per i mezzi di sussistenza tradizionali come l’allevamento delle renne, la pesca e la caccia.
L’accesso a riserve naturali è limitato, ma i sentieri che conducono a alcune riserve sono aperte al pubblico.
I centri di visita e altri punti di assistenza per i clienti sono gestiti da Metsähallitus; forniscono mappe, opuscoli, informazioni e consigli sulle caratteristiche naturali, sulle strutture e sono buoni punti di partenza esplorare qualsiasi area.

Come sono le stagioni in Finlandia

A nord la neve in genere copre il terreno da novembre a maggio e rimane sulle colline più alte anche fino a giugno. Lungo la costa sud la prima neve cade spesso i primi di novembre, ma la neve più permanente arriva di solito durante il periodo Natalizio.
In pieno inverno i cieli del nord, durante le brevi ore di luce, si tingono di giallo e lilla (effetto conosciuto come kaamos) e spesso di notte sono illuminati dai colori mistici l’aurora boreale. Alcune volte durante l’anno le luci del nord possono essere viste anche all’estremo sud come Helsinki.
Temperature fino a 40 gradi sotto zero non sono insolite nelle regioni artiche.
A sud invece le temperature variano in genere tra zero e 20 sotto zero.
Le acque costiere del Baltico sono generalmente ghiacciate da gennaio a marzo.
Il disgelo di primavera avviene di solito a fine marzo, nel sud, e l’inizio di maggio, nel nord, e spesso avvengono inondazioni nelle zone basse, sopratutto quando enormi blocchi di ghiaccio ostacolano il corso dei fiumi impetuosi.
In estate il sole di mezzanotte è visibile a nord del Circolo Polare Artico per un massimo di due mesi. Anche al sud, il cielo rimane chiaro per tutta la notte fino a fine giugno. Le temperature estive in Finlandia sono simili a quelle in Gran Bretagna o in Europa centrale, anche se a volte possono essere più fredde.
La parte più colorata della collezione autunnale, nota come “Ruska”, a nord, inizia già all’inizio di settembre quando ritornano le notti e le prime gelate mordono; al sud invece verso la fine del mese.
Ruska è la stagione ideale per l’escursioni, in particolare sulle colline della Lapponia finlandese, dove i colori
possono essere straordinariamente belli.

Abbigliamento idoneo per viaggio in Finlandia

Di solito è possibile fare delle belle passeggiate in un ambiente naturale senza attrezzature speciali in gran parte della Finlandia. La maggior parte dei sentieri, quando è asciutto, si possono raggiungere facilmente a piedi con scarpe da ginnastica, anche se, buone scarpe da trekking o stivali di gomma possono essere più adatti sopratutto perchè il terreno varia notevolmente anche su brevi distanze. Su percorsi più lunghi è fondamentale avere l’abbigliamento giusto, in particolare fuori dai sentieri battuti. Nel nord gli escursionisti dovranno fare i conti con temperature sotto lo zero in qualsiasi momento da settembre a maggio o da ottobre a aprile, nel sud; temperature di 30-40 gradi centigradi sotto lo zero non sono insoliti nella Lapponia finlandese. Capi d’abbigliamento che possono essere facilmente rimossi sono preferibili a vestiti molto pesanti. Copricapo caldi, guanti e calzature di ottima qualità possono prevenire il congelamento. D’ estate in alcune zone, gli insetti possono essere problematici per gli escursionisti.

Ci sono insetti pericolosi in Finlandia?

D’estate soprattutto al nord, molti escursionisti e campeggiatori coprono la loro pelle per evitare punture di insetti, infatti nel mese di luglio e agosto le zanzare e le mosche nere sono notoriamente assetate di sangue. La maggior parte dei negozi vendono bottigliette di repellente per insetti. Le zanzare sono estremamente diffuse in tutta la Finlandia centrale e meridionale soprattutto a fine giugno e luglio, vicino al mare e la sera, proprio dopo al tramonto. Alcune persone possono sviluppare una reazione allergica sgradevole per le punture di zanzara.
Le zecche sono comuni nelle zone erbose, e spesso si attaccano, quindi potrebbe essere consigliabile indossare pantaloni lunghi e camicie a maniche lunghe. Alcune zecche possono portare malattie pericolose, soprattutto in alcune parti del sud ovest Finlandia, quindi vale la pena di farsi vedere da un medico nel caso in cui avvertiate strani sintomi dopo una puntura di zecca. In autunno gli escursionisti durante o dopo una giornata nella foresta, possono trovarsi nei capelli o sui vestiti  degli insetti strani chiamati “hirvi karpanen” (pidocchio dell’alce). Queste piccole creature sono un po’sgradevoli, ma innocui.

Consigli sui rifiuti per Escursionisti in Finlandia

Gli escursionisti sono invitati a contribuire a mantenere il paesaggio finlandese senza rifiuti e a riciclare quando possibile.
In alcune zone sono forniti cestini, ma soprattutto nei parchi nazionali e nelle aree più remote, gli escursionisti sono invitati a prendersi cura dei propri rifiuti, secondo il principio che se si riesce a portare qualcosa nella bosco, si è anche in grado di riportarlo via!

Quindi:

  • Prevenite rifiuti utilizzando contenitori e borse riutilizzabili per il pranzo al sacco, ecc.
  • Piccole quantità di rifiuti combustibili possono essere bruciati in fuochi.
  • Avanzi di cibo e altri rifiuti biodegradabili possono essere lasciati in compost toilette o negli speciali contenitori di compostaggio previsti in alcune zone.
  • Tutti gli altri rifiuti devono essere portati via quando si esce.
  • Metalli, vetro, carta e plastica riciclabile devono essere attentamente separati dai rifiuti misti e lasciati nei punti di raccolta dei rifiuti.

Passare la Frontiere internazionali Finlandesi

Gli escursionisti possono attraversare le frontiere internazionali della Finlandia con la Norvegia e la Svezia ovunque a patto che il loro passaporto permetta loro di viaggiare in questi paesi; alcune merci devono essere dichiarate alla dogana norvegese prima che vengano portati in Norvegia.
Il confine con la Russia può essere attraversato solo in certi posti. I visitatori che entrano in Russia hanno bisogno di visti.
Per le escursioni a piedi nella zona di confine russo-finlandese è necessario un permesso speciale dalla Guardia di Frontiera Finlandese.