Sposiamoci… si ma solo se in viaggio?

fotografo-matrimonio
-

Chi decide di venire in Italia lo fa per tanti motivi. C’è chi viene per viaggi di piacere, chi per viaggi di lavoro. C’è chi viene a studiare e chi decide di trasferirsi per amore. C’è poi una piccola, ma in realtà ogni anno più grande, percentuale di persone che decide di venire a sposarsi in Italia. Il fenomeno si chiama destination wedding, come accennato sopra è sempre più in crescita ed ovviamente tutti gli operatori del settore wedding sembrano esserne sempre più interessanti. Chi decide di venire a sposarsi in Italia lo fa fondamentalmente per due a ragioni: o ha origini italiane o si è innamorato del nostro paese in un precedente viaggio. In questo articolo vedremo le caratteristiche di questo fenomeno.

matrimonio-in-viaggio

photo credits: nozzefurbe.it

La prima cosa da dire rispetto a questi matrimoni riguarda il budget. Di solito si tratta di matrimoni con budget piuttosto consistenti che permettono agli sposi ingaggiare i più qualificati professionisti del settore, il miglior fotografo matrimonio, il miglior fiorista e così via. Anche per quanto riguarda le location c’è la possibilità di non badare a spese. Via libera quindi all’affitto di dimore storiche, castelli, residenze di campagna e casali dal gusto rustico perfettamente restaurati, decorati con le più belle composizioni floreali e dove verranno serviti prelibati piatti preparati dai migliori servizi di catering.

Si tratta di matrimoni intimi con un limitato numero di personale, una peculiarità ovvia se pensiamo alle oggettive problematiche legate a far pernottare ed alloggiare un grande numero di persone. Non a caso quando questi sposi affittano una location solitamente si preoccupano di verificare che essa metta anche a disposizione un certo numero di camere o suite per gli sposi, i genitori ed i testimoni.

Per quanto riguarda le location non c’è che l’imbarazzo della scelta. Tra le più gettonate sicuramente le città d’arte, meglio ancora se sono state scenario di qualche celebre storia d’amore come Venezia, Verona, Firenze o Roma. Per chi desidera un matrimonio VIP, magari in una bella villa in stile italiano, sicuramente le mete predilette solo il lago di Garda ed il lago di Como. Per chi invece desidera un matrimonio che profuma di italianità, di sole e di mare, la risposta è necessariamente la costiera amalfitana. Per chi desidera invece uno scenario per un matrimonio rustico magari incastonato tra colline e vigneti le mete irrinunciabili sono sicuramente la Toscana, l’Umbria ed il Friuli. Non di rado capita anche gli sposi dopo la cerimonia decidano di rimanere in Italia per continuare il loro viaggio di nozze direttamente in loco.

Sicuramente per organizzare un matrimonio come quelli appena descritti ci sarà bisogno del supporto di una wedding planner competente magari specializzata in destination wedding, ovvero che padroneggi bene la lingua inglese e che sia abile a definire a distanza tutti i particolari del matrimonio. Attraverso internet queste professioniste segnaleranno affinchè vengano scelti i migliori fornitori ed i più bei particolari per delle nozze da sogno. Solo pochi giorni prima della cerimonia, quando gli sposi saranno giunti nel nostro paese, si procederà alla definizione degli ultimi preparativi.

Summary
Sposiamoci… si ma solo se in viaggio
Article Name
Sposiamoci… si ma solo se in viaggio
Description
Consigli utili per sposarsi in viaggio. La figura del wedding planner, la scelta del fotografo matrimonio e di tutto il resto per preparare al meglio uno dei giorni più belli della propria vita.
Publisher Name
https://findingtravel.it/