Sportivi e tifosi: i protagonisti del “nuovo turismo”

sport e turismo
-

Viaggiare è oggi più facile (e spesso anche più economico) che mai. Grazie alle nuove tecnologie digitali, possiamo prenotare su Internet, in tempo reale e a distanza, pernottamenti, trasporti, escursioni, ristoranti, biglietti d’ingresso a fiere o siti archeologici ecc. Quello del turismo è un fenomeno di massa in continua espansione.

Secondo un’indagine condotta dalla Banca d’Italia, si stima che nel 2018 le entrate mondiali da turismo internazionale siano state pari a 1.226 miliardi di euro (+2,9% rispetto al 2017).

turismo sportivo

Photo by Andy Falconer on Unsplash

Ma viaggiare, nel mondo globalizzato e iperconnesso di oggi, non significa più solo spostarsi da un posto all’altro per motivi di lavoro, per fare nuove esperienze o per trascorrere periodi più o meno lunghi di vacanza in località amene, città d’arte e paradisi naturalistici. Negli ultimi anni il mondo del turismo si è trasformato e nuove tendenze si sono affermate velocemente. Uno dei settori di maggior successo, in questo momento, è quello del turismo sportivo, definizione con cui si descrive quella porzione di domanda e offerta turistica legata alla pratica di attività sportive.

Il turismo sportivo si suddivide in due grandi comparti. Da una parte troviamo i servizi dedicati ad hoc a chi viaggia per praticare sport come surf, sci, immersioni subacquee o sport di montagna, oppure per partecipare a tornei ed eventi sportivi come maratone, regate ecc. Questo settore viene chiamato turismo sportivo attivo, mentre l’altro comparto, quello del turismo sportivo passivo, comprende invece i servizi rivolti a turisti che viaggiano per assistere a eventi o manifestazioni sportive. Un esempio tipico di questa seconda tipologia è quello del turismo dei tifosi che si spostano da una città all’altra per seguire la loro squadra del cuore in trasferta e assistere dal vivo agli incontri di grandi tornei nazionali e internazionali come Coppa Italia, Champions League, Campionati Europei, Mondiali ecc.

Quello del turismo sportivo è uno dei nuovi segmenti e settori sviluppatisi negli ultimi anni intorno allo sport. Tra questi possiamo ricordare il mercato della streaming tv, dove operano brand come come Sky Sport o quello degli operatori di scommesse sulla Serie A e di altri tornei sportivi come bet365. Il giro d’affari che si muove intorno allo sport è enorme e, secondo alcuni osservatori, quello dei tifosi sarebbe il business del futuro. Un reportage di Repubblica spiega chiaramente come la Juventus sia diventata di recente il vero motore del turismo della città di Torino. Ciò risulta evidente se si pensa, per esempio, al progetto di collaborazione tra la società bianconera e il gruppo Lindbergh Hotels per la costruzione del J Hotel, una struttura ricettiva “a tema” creata appositamente per accogliere i tifosi juventini di tutto il mondo. Situato nella Continassa, un’area nella periferia nord-ovest di Torino, l’hotel sorge a pochi passi dall’Allianz Stadium, meglio conosciuto come Juventus Stadium, ed è la prima struttura alberghiera realizzata in Italia in collaborazione con un club calcistico.

Il turismo è un fenomeno in continua evoluzione e il legame che oggi lo unisce allo sport è sempre più stretto e proficuo. Sport e turismo sono oggi un binomio con grandi potenzialità economiche. Aziende e club sportivi di tutto il mondo se ne sono accorti e hanno già iniziato a investire su questa risorsa, che promette grandi opportunità di espansione per il prossimo futuro.

Summary
Sportivi e tifosi: i protagonisti del “nuovo turismo”
Article Name
Sportivi e tifosi: i protagonisti del “nuovo turismo”
Description
Uno dei settori di maggior successo, in questo momento, è quello del turismo sportivo, definizione con cui si descrive quella porzione di domanda e offerta turistica legata alla pratica di attività sportive.
Author
Publisher Name
Finding Travel
Publisher Logo