Spoleto: Storia, Monumenti da vedere e Festival dei due Mondi

Spoleto
-

Spoleto è una meravigliosa cittadina dell’Umbria in provincia di Perugia di origini antichissime. Qui arte, storia, cultura ed eventi si intrecciano indissolubilmente con la vita di tutti i giorni. Questa città è in grado di regalare dei soggiorni meravigliosi perché tutto ciò che vi si trova e vi si svolge, trae origine dal passato, enunciando un suggestivo racconto…

Spoleto

Già il nome della città,regala ai viaggiatori più curiosi una storia da raccontare. Il nome infatti, deriva dal greco Spao e Lithos, che tradotto significa “sasso staccato”. La leggenda narra che il colle su cui sorge Spoleto, Colle del Sole, si sia formato dalla frana del monte Monteluco.

Breve Storia di Spoleto

Spoleto è un centro abitato sorto nella preistoria, nell’età del bronzo, e già nella successiva età del ferro, la cittadina divenne un importante centro per l’economia della zona. I resti ritrovati, testimoniano inoppugnabilmente questa verità.

In seguito divenne una colonia romana e si distinse durante le guerre puniche per aver respinto le truppe di Annibale, dopo che questi aveva riportato la storica vittoria sul lago Trasimeno.

Spoleto visse il declino dell’impero romano e il suo destino fu contrassegnato da periodi di ritrovato splendore alternato a conquiste. Prima sotto Teodorico, che la restaurò e ne bonifico le terre vicine e poi sotto i Longobardi, fino a diventare la capitale dell’omonimo granducato.

Durante il medioevo fu oggetto del pretendere dello stato della chiesa che la inglobò nel suo regno, non senza alterni periodi di guerra in cui fu coinvolta, come quella tra Guelfi e Ghibellini.

Nel rinascimento visse anni di rinnovato splendore, diventando un centro culturale di spessore, al punto che vi fu fondata l’attuale accademia spoletina. Durante la campagna di conquista di Napoleone Bonaparte, fu occupata dai francesi e divenne il capoluogo del Dipartimento del Clitunno (vicino a Spoleto si possono apprezzare anche le famose Fonti di Clitunno)e poi del Trasimeno.

Il risorgimento la vide di nuovo sotto l’egida del Regno Pontificio, fino ad entrare a far parte dello Stato italiano nel 1860.

Cosa vedere a Spoleto

La città di Spoleto è ricchissima di luoghi da visitare. Il turista non avrà che l’imbarazzo della scelta. Anche soltanto vedere i suoi vicoli regala grandi emozioni, tanta è la bellezza di questa cittadina.

La tappa più gettonata è la Cattedrale di Santa Maria Assunta, conosciuta anche con il nome di Duomo di Spoleto. Sorta nel 1607, sulle rovine di una vecchia chiesa del IX secolo, è impreziosita dagli affreschi del Pinturicchio nella Cappella del vescovo Eroli.

Altro luogo da vedere a Spoleto è la chiesa di San Salvatore, risalente al IV-V secolo e ritoccata dai Longobardi nell’VIII Secolo. È uno degli esempi più significativi dell’arte paleocristiana ed è entrata a far parte dei Patrimoni dell’Unesco nel 2011.

Per chi ama le cose uniche segnaliamo la Chiesa di Sant’Eufemia, risalente al XII secolo, di cui restano solo mosaici e mura, ma costituisce l’unico esempio italiano di architettura romanica di chiesa con i matronei.

Da non perdere nemmeno la Chiesa di San Gregorio Maggiore.

Mervigliosissima è la Rocca Albornoziana, un castello che sorge alla sommità del colle Sant’Elia. La rocca possiede due cortili interni e ben sei torri, tra cui quella chiamata la “camera pinta”, perché finemente affrescata con dei dipinti risalenti al 1400.

Da vedere anche il Ponte Sanguinario, chiamato così perché si trova nelle vicinanze di un anfiteatro romano dove venivano martirizzati i cristiani. Il complesso dell’anfiteatro romano si trova a nord di Spoleto e si estende per ben 10000 metri quadri.

Spoleto si trova circondato da una rigogliosa natura e non sarà difficile nemmeno per l’appassionato di trekking, scoprire e percorrere i numerosi sentieri che la attraversano.

Eventi a Spoleto

L’evento che si tiene a Spoleto che è maggiormente conosciuto è senza dubbio il Festival dei due Mondi.

Il Festival dei due Mondi a Spoleto

Il Festival di Spoleto, conosciuto come festival dei due mondi, è uno degli eventi più popolari di questa regione e ogni anno riesce a portare qui milioni turisti in arrivo da tutto il mondo. Nato nel 1958, è un evento di respiro internazionale che ha permesso di far conoscere Spoleto in ogni angolo del pianeta.

Durante il Festival ogni arte si esprime dando il meglio di se: Musica, Danza, Teatro e tanto altro. Per capire l’importanza del Festival di Spoleto, basti pensare allo spessore degli artisti che durante gli anni vi hanno partecipato: Luchino Visconti, Eduardo De Filippo, Dario Fo, Franca Valeri, Luciano Pavarotti, Roman Polansky, Franca Rame, Riccardo Muti, Vittorio Gassman e via dicendo con altri artisti famosi di tutto il mondo.

I Mercatini di Natale a Spoleto

Spoleto si distingue anche nel periodo natalizio per l’organizzazione di suggestivi mercatini di Natale. Nel periodo di Natale, il centro storico cittadino, accoglie l’edizione di Tradizioni in Piazza con espositori di oggetti artigianali e prodotti enogastronomici per il Natale provenienti da tutta Italia e dai Mercatini più famosi d’Europa.