Le spiagge più belle del Salento vicino Torre Vado

Le piu belle spiagge del salento vicino Tortre VadoLe piu belle spiagge del salento vicino Tortre Vado

Come detto nell’articolo su cosa fare a Torre Vado durante le vacanze in Puglia, la spiaggia di questo piccolo centro balneare è una scogliera continua. Ottimo per gli amanti di questo genere di spiagge e ancor più per gli amanti della pesca. Chi ama la sabbia invece dovrà spostarsi almeno di un chilometro e raggiungere la vicina Pescoluse.

Durante la mia vacanza a Torre Vado ho deciso di esplorare più di una spiaggia, partendo proprio da Pescoluse fino a raggiungere più a nord, Punta della Suina. E qui voglio riportare le mie impressioni e la mia esperienza. Sono stato sulle spiagge di Pescoluse, Le Maldive del Salento, Torre Pali, Baia Verde, Torre Mozza, nel parco naturale di Ugento, Punta della Suina ed altre. Tutte bellissime, ma ho deciso di riportare solo quelle che mi hanno lasciato un’impressione migliore e che, per un verso o per l’altro, sono adatte o meno alle famiglie con bambini.

E’ doveroso inizialmente fare una premessa: se si decide di andare in vacanza in Salento il periodo migliore è quello compreso nei mesi di Giugno e Luglio. In questi mesi i prezzi di case vacanza e generi alimentari sono nettamente inferiori rispetto ad Agosto. Inoltre, cosa fondamentale, c’è molta meno gente che frequenta le spiagge, con il risultato di mettersi a prendere il sole su una sabbia più pulita e con molto spazio a disposizione per i propri ombrellone ed asciugamano. Lo dico per esperienza visto che ci sono stato sia nel mese di Luglio che in quello di Agosto.

LE SPIAGGE DI PESCOLUSE

 

Spiaggia di Pescoluse Salento

Spiaggia di Pescoluse Salento

La spiaggia sabbiosa più vicina a Torre Vado è quella di Marina di Pescoluse, a meno di un Km di distanza. La sabbia è di un colore giallo chiaro ed il mare è limpido e cristallino. Il fondo del mare è molto basso, tanto che per far arrivare l’acqua alla vita bisogna percorrere alcune decine di metri. La parte di mare più vicina a Torre Vado presenta sul fondo pochi scogli alternati a fondo sabbioso. Man mano che ci si allontana da Torre Vado questi scompaiono del tutto.

Il posto è ideale per la balneazione di famiglie con bambini (ma tutte le spiagge del Salento lo sono). Il fondo del mare infatti scende molto dolcemente e, come detto prima, un adulto deve camminare parecchio prima di arrivare a non toccarlo.

Il Mare della Spiaggia di Pescoluse

Il Mare della Spiaggia di Pescoluse

Tutte le spiagge sono libere o “attrezzate”. Si arriva e si può scegliere se piantare il proprio ombrellone o usufruire di quelli che si trovano in affitto all’ingresso della spiaggia. Il costo di un’ombrellone e due lettini in agosto è di 15 euro al giorno, ma si può sottoscrivere un abbonamento settimanale che va dalle 60 alle 80 euro a seconda del tratto di spiaggia scelto. Davanti ad ogni accesso alle spiagge c’è un parcheggio a pagamento che costa dalle 2 alle 3 euro al giorno. In alcuni posti danno a 15 euro sia il parcheggio che l’ombrellone con 2 lettini.

Tra le spiagge di Pescoluse, quella che mi è piaciuta di più è stata quella denominata “Lido 77“. A poca distanza dalla mia casa di Torre Vado, ben tenuta, un mare limpido ed un comodo chiosco-bar gestito da 2 simpaticissime ragazze. I bagni del chiosco erano sempre pulitissimi, a qualsiasi ora si andasse, e questo non è poco, specialmente quando si viaggia con i bambini piccoli.


Porta i tuoi libri preferiti in vacanza con un unico dispositivo. Oggi in offerta!
 


 

LE MALDIVE DEL SALENTO

Maldive del Salento

Maldive del Salento

Essendo in Salento, una capatina alle famose spiagge conosciute come “Le Maldive del Salento” non poteva mancare. Credo siano le spiagge più famose della Puglia. Le Maldive del Salento sono un tratto di qualche km di spiagge che partono da poco più su rispetto a Pescoluse. Si trovano facilmente visto che lungo la strada costiera, in direzione Gallipoli, vi sono numerosi cartelli che ne segnalano l’ingresso.

La spiaggia da noi scelta, in cui si accede da un viale sulla sinistra, evidenziato da una grande sdraio davanti la quale tutti si fotografano, è molto affollata. Trovare un posto in agosto, se si arriva dopo le 9.30 è un impresa. Quindi per la famiglie con bambini è meglio arrivare prima. Almeno le 8.30.

Le Maldive viste in foto su internet con tanto di spiaggia di sabbia bianca non le troviamo. La sabbia è gialla. Il mare invece è uguale a quello delle cartoline. Meraviglioso e di un bianco cristallino. Alle spalle della spiaggia non mancano i punti di ristoro dove troverete caffé, bibite e, se volete, anche il pranzo.

Se volete affittare lettini ed ombrelloni il prezzo è di 15 euro. Il parcheggio è grandissimo e vi sono dei punti con piccoli alberi che riparano le macchine dal sole. Non tantissimi, ma se si arriva presto un posticino all’ombra si trova. Costa 3 euro come quasi tutti i parcheggi di qui. All’uscita c’è la doccia per le automobili. Mentre si va via, ci si ferma per qualche istante sotto queste docce e si spazza via la polvere che si crea a causa delle stradine in sabbia e terra finissima che conducono alle spiagge.

Il Mare della Spiaggia Maldive del Salento

Il Mare della Spiaggia Maldive del Salento

Il mare, come dicevo, è limpido e cristallino. Si può andare avanti per decine di metri senza che l’acqua arrivi alla vita. In questo tratto di spiaggia vi sono delle boe che delimitano la balneazione. Non penso sia una questione di sicurezza rispetto alla balneazione ma solo un limite per evidenziare lo spazio riservato alle barche e agli acqua scooter che qui si possono affittare.

Una bella spiaggia, ma forse la più frequentata del posto e per questo sempre piena di gente, al punto che a volte diventa difficile trovare spazio per le proprie cose. Questo non depone a favore delle Maldive del Salento rispetto ad altre spiagge un po’ meno frequentate. Però di buono c’è la possibilità di divertirsi con le tante attività proposte in un gazebo al centro della spiaggia. Si possono affittare imbarcazioni, moto d’acqua, fare escursioni in barca, divertirsi trainati a bordo del “bananone”, sci nautico, parasailing, ecc…

Con il mio amico Cesare decidiamo di provare il parasailing, ovvero il paracadute ascensionale. Si viene agganciati ad un paracadute e, trascinati da un motoscafo, si sorvola il mare. Si può andare da soli od in coppia.

PARASAILING ALLE MALDIVE DEL SALENTO

paracadute-ascensionale-maldive-del-salento

Paracadute Ascensionale

Come dicevo, insieme al mio amico Cesare abbiamo deciso di fare una esperienza sul paracadute ascensionale. Abbiamo prenotato presso il chiosco presente al centro della spiaggia e dopo un po’ siamo stati chiamati.

Saliti sullo scafo ci hanno fatto indossare i giubbetti di salvataggio ed una imbracatura apposita che serve per stare agganciati al paracadute. Arrivati al largo ci hanno quindi agganciato al paracadute e sistemati a poppa. Lo scafo accelera! Pochi secondi e ci sentiamo trascinati dal vento all’indietro. Mentre scivolo chiudo gli occhi per la paura. Ancora qualche istante… li apro…. e mi ritrovo in volo a 70 metri di altezza. Meraviglioso.

Grazie all’imbracatura si sta comodamente seduti come se si fosse su un altalena. Da lassù si ammira l’orizzonte, da un lato la distesa interminabile del mare e dall’altro tutta la costa. Un piccolo aereo passa pochi metri sopra di noi. Che sensazione meravigliisa.

Quando lo scafo fa inversione si avvertono degli scossoni che mi mettono in allarme. Poi un piccolo vuoto d’aria ma ormai mi sento sicuro e mi godo il volo. Un quarto d’ora libero nel cielo chiacchierando con Cesare ed ammirando la bellezza dellecoste salentine. Guardando in basso si vedono numerose meduse che fanno capolino sulla superficie dell’acqua blu scuro. Sembrano enormi funghi porcini.

Poi all’improvviso lo scafo rallenta e il paracadute si abbassa!!! Arriviamo a toccare il mare con i piedi e poi giù con l’acqua fino al collo trascinati dallo scafo. Qualche secondo così…. oppongo resistenza ma poi capisco che è meglio lasciarsi andare. Che ficooooo!!!!

Lo scafo riprende velocità e noi siamo di nuovo lassù in cielo. Delle folate di aria calda si alternano a folate di aria più fresca. Che bella sensazione. Ed ecco che torniamo verso riva. La magnifica esperienza è finita. Mi sono divertito tantissimo e soprattutto ho superato una paura. Lo consiglierei? Si, senz’altro. Da provare assolutamente!!!  🙂

LA SPIAGGIA BORA BORA (THE BEST)

Spiaggia Bora Bora Salento

Spiaggia Bora Bora Salento

A 20 minuti da Torre Vado si trova il lido sabbioso ribattezzato Bora Bora. Per raggiungerlo si percorre la strada costiera in direzione nord e si supera Torre Mozza. Ad un certo punto si incontra un semaforo. Superato quello, dopo neanche un chilometro, sulla sinistra si trovano i cartelli che segnalano questa magnifica spiaggia. Il posto ce lo ha consigliato una persona locale. Ci ha detto…”le vere Maldive del Salento sono a Bora Bora“.

Qui siamo nel pieno del Parco Naturale Regionale “Litorale di Ugento”, area protetta dove non sono consentite né nuove costruzioni, né modifiche che possano danneggiate l’ambiente. I vincoli sono severissimi ma il risultato si vede!

Ci sono un paio di spiagge attrezzate ed un lungo tratto di spiaggia libera. La spiaggia è pulita, forse qualche alga di troppo trasportata a riva dalla corrente ma niente immondizia, ne cicche di sigarette a terra.

La sabbia è chiarissima. Di un grigio tenue tendente al bianco che, illuminata dal sole di mezzogiorno, diventa bianca splendente, proprio come nelle cartoline e nelle immagini che si trovano su internet. Il mare è qualcosa di favoloso! Limpido e cristallino con colori che spaziano dal trasparente della riva al blu scuro del largo. In mezzo tratti di celeste, verde acqua, e bianco.

mare spiaggia Bora Bora

mare spiaggia Bora Bora

La balneazione è adattissima ai bambini. 50 passi verso il largo e l’acqua arriva a malapena al costume. Sulla spiaggia non c’è quella calca che invece abbiamo trovato alle Maldive del Salento e lo spazio a disposizione è davvero più che sufficiente per stare comodi e giocare con i bambini.

Delle isolette di roccia abbelliscono il tutto e sembrano dei punti ideali per mettersi a prendere il sole isolati dal mondo. Raggiungo una di queste e scopro che è necessario attrezzarsi con scarpe in gomma se non ci si vuole far male ai piedi.

Il Mare della spiaggia di Bora Bora

Il Mare della spiaggia di Bora Bora

Nelle 2 piccole costruzioni in legno delle spiagge attrezzate troviamo il bar, il ristorante, i bagni ed un punto di primo soccorso. Il parcheggio è ampio e prevede posti auto scoperti e posti auto protetti dal sole con una impalcatura in legno amovibile coperta con dei teli da frutteto. 4 euro i primi e 6 euro i secondi, il costo del parcheggio. Un ragazzo ci accoglie con un caloroso buongiorno! Benvenuti nel punto più bello della costa salentina. Incoraggiati da questo preambolo ci avviamo verso la spiaggia. Beh… per la nostra esperienza e le numerose spiagge visitate tra Torre Vado e Punta della Suina, questa è davvero la spiaggia più bella.

PUNTA DELLA SUINA

 

Punta della Suina Salento

Punta della Suina Salento

Incoraggiati dalla bellezza dei posti e delle spiagge sin qui visitate, decidiamo di passare una giornata sulla spiaggia di Punta delle Suina, una delle mete più conosciute e rinomate dell’intero Salento.

Si trova poco prima di Gallipoli. Per raggiungerla partendo da Torre Vado, impieghiamo 40 minuti, procedendo sulla provinciale a circa 90 Km/h. Per facilitarci la vita scriviamo su Google Maps installato sui nostri cellulari la frase “punta della suina” ed il navigatore ci porta esattamente li con una precisione millimetrica.

Un grande parcheggio ci accoglie. 5 euro il costo per tutto il giorno. Lasciata la macchina entriamo in una bellissima pineta. Una passerella in legno indica la strada per le spiagge. Lungo la passerella troviamo un chioschetto improvvisato che vende fichi, fichi d’india ed altri frutti del posto. Si vede che sono frutti a km zero. E il sapore lo conferma. Poi troviamo le bancarelle dei soliti ambulanti che vendono chincaglierie, magliette ed altre cose di questo genere, tutte molto kitsch.

Superata la pineta troviamo un tratto di macchia mediterranea e le indicazioni per la spiaggia libera. A Punta delle Suina infatti vi sono alcuni tratti di spiaggia attrezzata ed alcuni di spiaggia libera. La differenza tra le due tipologie salta agli occhi: pulita la sabbia delle prime, piena di cicche di sigarette e piccoli rifiuti le seconde. Sia ben chiaro, non è che Punta della Suina faccia schifo, anzi…. al contrario è meravigliosa più di quanto si possa immaginare. E’ la gente che ha lasciato lo sporco che fa schifo.

Il Mare a Punta della Suina in Salento

Il Mare a Punta della Suina in Salento

Ogni spiaggia è costituita da una caletta di sabbia ricavata tra gli scogli. Il tratto che porta alle spiagge libere è lungo circa 500 metri. La passerella continua fino ad un tratto. Poi bisogna passare su sabbia e rocce. Se avete bimbi molto piccoli vi conviene usufruire delle spiagge attrezzate, più facilmente accessibili e raggiungibili comodamente tramite la passerella. 36 euro al giorno il costo di un ombrellone e due lettini.

Isoletta davanti Punta della Suina

Isoletta davanti Punta della Suina

Prima di arrivare alle spiagge libere troviamo un grande chiosco bar con posti a sedere di cui approfitteremo più tardi. Ottimo il caffè. Gradevole la brezza che ti accarezza mentre lo sorseggi. Il tutto completato dalla diffusione di musica classica che regala un momento di relax godibilissimo. Mentre le note della traviata si susseguono ci godiamo questo istante di pace.

Il mare è straordinariamente bello. Voglio usare le parole di un turista che lo descriveva al telefono ad ul suo interlocutore: “bellissimo, con colori dal bianco al blu passando per il verde acqua marina, il celeste e l’azzurro”. Siamo d’accordissimo. Il mare è stupendo, così come tutto il paesaggio.

Nel tratto di spiaggia che scegliamo per piantare l’ombrellone, il fondale del mare si abbassa dolcemente e per parecchi metri l’acqua è “bassa”, ideale per lasciare i bambini a riva standosene a prendere il sole. Anche durante il bagno non c’è mai pericolo per loro. Ma è divertente anche per chi vuole nuotare se ci si allontana di un centinaio di metri dalla riva o se ci si sposta sulle scogliere che delimitano la caletta. Da qui ci si può divertire tuffandosi ripetutamente. Tutto davvero fantastico per passare una piacevole giornata in un mare pulito e cristallino.

Tuffo dalle Scogliere di Punta della Suina

Tuffo dalle Scogliere di Punta della Suina

Per la nostra esperienza di viaggio, Punta della Suina è bellissima ed è una tappa che non dovrebbe mancare durante le vostre vacanze nel Salento. Per chi ha bambini però, forse sarebbe meglio scegliere le spiagge di Torre Pali, Pescoluse o Torre Mozza, bellissime e più vicine a punti strategici come bar con bagni, piccoli negozi di alimentari, ecc… cose che consentono di far fronte a qualsiasi necessità dei nostri piccoli. In queste spiagge, per loro, anche la balneazione è migliore rispetto a Punta della Suina vista l’assenza di scogli ed una maggior superficie di spiaggia sabbiosa dove giocare.

CONCLUSIONI

Termino qui il racconto sulle migliori spiagge del Salento che si possono visitare facendo base a Torre Vado. Naturalmente le spiagge del Salento non sono solo queste. Spostandosi più a nord di Gallipoli ad esempio troveremo spiagge meravigliose come quelle di Torre Lapillo e di Punta Prosciutto. E conto di proseguire questo racconto partendo proprio da una di queste spiagge la prossima volta che deciderò di tornare in questi luoghi meravigliosi.

Summary
Le piu belle spiagge del Salento vicine a Tortre Vado
Article Name
Le piu belle spiagge del Salento vicine a Tortre Vado
Description
Pescoluse, Le Maldive del Salento, Torre Pali, Baia Verde, Torre Mozza, parco naturale di Ugento, Punta della Suina ed altre. Tutte le migliori spiagge del Salento vicine a Torre Vado
Author
Publisher Name
findingtravel.it
Publisher Logo

2 Comments on "Le spiagge più belle del Salento vicino Torre Vado"

  1. Articolo ben fatto, dettagliato e molto preciso.
    Confermo quanto indicato dallo scrittore. Unica cosa avrei indicato i prezzi fuori mercato che ho trovato a punta della suina… Posto stupendo da visitare.. Con bimbi confermo meglio prendere ombrellone.. A luglio 24 euro. Parcheggio aumentato a 6 euro. Al bar però i prezzi sono esagerati… Dire che se ne approfittano è poco. Per un baby cono 5 euro e per una piccolissima coppetta 3…caffè 1.5…per me una nota negativa a un’esperienza bellissima.

  2. Ciao Daniele. Grazie. Si, cono d’accordo con te 🙂

Comments are closed.