Turismo in Puglia

puglia
-

Sole, mare e buon cibo fanno della Puglia una delle regioni italiane più belle. Con le sue spiagge bianche e il mare cristallino, questa regione fa innamorare chi la visita, ma anche chi ci vive.

Storia della Puglia

Da quando fu colonizzata per la prima volta a partire dall’VIII secolo a.C. dagli abitanti della regione balcanica, tanti sono i popoli che scelsero questo territorio per vivere e costruire. In seguito alle popolazioni elleniche, divenne parte della Magna Grecia.  Dopo arrivano i romani, che aumentarono la prosperità economica della regione.

Purtroppo con le invasioni barbariche, l’arrivo dei saraceni e le dominazioni bizantine, la solidità della regione dal punto di vista sia politico che economico mutò. Questo via vai di popolazioni e conquiste portò la Puglia ad alternarne periodi di forte crescita con periodi difficili.

Posta geograficamente tra oriente ed occidente, è stata territorio d’attacco da parte dei turchi e di diverse popolazioni che cercavano di raggiungere l’Italia. Con la liberazione dal dominio borbonico nel 1860, la Puglia divenne parte del Regno delle Due Sicilie ed annessa poi al Regno d’Italia.

La dominazione dei diversi popoli ha lasciato tracce evidenti sul territorio tutt’oggi ben visibili. Infatti, oltre ad uno dei mari più belli d’Italia, questo territorio offre ai visitatori diversi luoghi storici d’interesse artistico.

Puglia: mare e luoghi storici

Con oltre 800 chilometri di costa, la regione Puglia vanta uno dei mari più belli di tutta la penisola. Baciata dalle acque del mar Ionio e dell’Adriatico, custodisce tantissime grotte e calette, oltre alle stupende coste composte principalmente da litorali sabbiosi. Ben il 98% delle spiagge è balneabile, il che rende questa regione la meta turistica perfetta per chi vuol rilassarsi al mare.

Tra le città balneari più gettonate, partendo da nord abbiamo Vieste, Peschici, Mattinata e al largo della costa le isole Tremiti. Seguono poi scorci fantastici lungo la Costa Merlata come Ostuni. Nel Salento invece abbiamo Poto Cesareo, Gallipoli e Ugento.

Ma questa regione non è solo sabbia dorata e acque cristalline. Ad Altamura ad esempio è possibile ammirare resti fossili dell’uomo risalienti ad oltre 250 milioni di anni fa. Strascichi delle popolazioni che dominarono la zona sono ben visibili. Ad esempio a Taranto è possibile ammirare i resti della città spartana di Taras.

Castel del Monte, sito nominato patrimonio dell’Unesco, è uno dei simboli storici più significanti. La particolarità del castello è la sua forma ottagonale. Non dimentichiamo poi la famosissima Alberobello, con i suoi trulli di colore bianco che predominano il paesaggio.

Oltre al mare e ai luoghi d’interesse storico, qui in Puglia il turismo si concentra anche nella zona ricca di pianure e colline, conosciuta come il Tavoliere delle Puglie. È la seconda pianura più grande d’Italia, dopo la Padana. Qui i prodotti tipici dell’enogastronomia fanno da padrone. Olio e vino locale di ottima qualità rendono i piatti caratteristici della tradizione saporiti e unici.

Il turismo enogastronomico infatti è in netto aumento, grazie anche alle tante masserie che propongono uno scorcio su vigneti e oliveti della zona, alla scoperta della coltivazione e produzione di questi due prodotti di qualità eccelsa.