Passione per la storia: visita al Museo Egizio di Torino

il museo egizio di torino
-

Il Museo Egizio di Torino è uno di quei posti in Italia che meritano di essere visti almeno una volta nella vita, a maggior ragione se si è amanti della storia.

Un salto a ritroso al tempo dei faraoni

Una volta entrati, con le scale mobili si sovrasta una grande opera d’arte, intitolata “Il Grande Nilo” e realizzata da Dante Ferretti, che rappresenta la Mesopotamia con il Nilo. Si tratta di un pannello di tessuti sovrapposti, un’installazione che è stata creata per la commemorazione del centesimo anniversario, nel 2015, della nascita di Alberto Burri.

Dopodiché il visitatore inizia la propria discesa nella conoscenza, in quello che può essere definito a tutti gli effetti un salto a ritroso nel tempo. Basti pensare, per esempio, alla Galleria dei Sarcofagi, con una lunga serie di reperti che aiutano a capire come si viveva a quei tempi.

museo egizio di torino

Museo Egizio di Torino

Una destinazione ideale per gli appassionati di archeologia

Anche chi si interessa di archeologia e di mistero può trovare dei motivi più che validi per visitare il Museo Egizio di Torino. E d’altra parte non esiste alcuna civiltà che più di quella egizia sia stata in grado di tramandare il mistero con il passare dei millenni.

Ci sono circa 700 manoscritti ricomposti o interi, a cui si aggiungono più di 17mila frammenti di papiro.

Grandi e piccini hanno la possibilità di divertirsi e interessarsi, potendo entrare in contatto con una collezione di papiri che contiene testimonianze funerarie come il Libro dei Morti, ma anche documenti preziosi che permettono di scoprire in che modo si amministrava la giustizia, senza dimenticare testi magici e religiosi.

Un tocco femminile

Fra le tante curiosità che riguardano il modo in cui vivevano gli antichi Egizi, ci sono anche quelle che fanno riferimento in maniera diretta alle donne, alcune delle quali per altro detenevano un forte potere.

Da non perdere, all’interno del museo, il set di bellezza, composto da unguenti profumati e trucchi, di Merit, mentre si può compiere un tuffo nella storia della decorazione del tessuto grazie agli abiti di lino in esposizione. Ci sono perfino le mutande di Ka, e tutti i capi hanno le iniziali per facilitarne il riconoscimento.

museo egizio torino

Museo Egizio di Torino

Una gita per i bambini

È ovvio che i bambini saranno entusiasti di poter toccare con mano la magia del mondo degli antichi Egizi: d’altro canto un conto è studiarla attraverso i libri e un altro conto è immergersi in maniera diretta nelle sue infinite declinazioni, con una varietà quasi infinita di reperti.

Il Museo Egizio di Torino, per altro, permette di prendere parte a numerosi laboratori didattici che vengono predisposti nel corso dell’anno: sul sito web è disponibile il calendario che riporta nel dettaglio tutti gli eventi pensati per i più piccoli.

Per i bambini tra i 3 e i 6 anni di età è previsto un laboratorio con animatori, mentre lo Spazio ZeroSei Egizio consente di giocare con i faraoni.

Un museo conosciuto in tutto il pianeta

Il Museo Egizio di Torino è, dopo quello del Cairo, quello più grande a livello mondiale. Sono più di due i chilometri di percorsi in cui immergersi, per un totale di 4 piani.

Ma il museo del capoluogo piemontese può vantare un primato che di certo non può essere battuto: essendo stato creato nel 1824, è senza dubbio il più antico del mondo.

Al suo interno ci sono proposte per tutti i gusti, con un sacco di percorsi e tantissime curiosità. Entrando, è possibile utilizzare le videoguide con tanto di cuffie e, a quel punto, imboccare il percorso che si desidera.

Volendo ce n’è anche uno che dura solo un’ora: dipende tutto dalla quantità di tempo che si ha a disposizione per la visita.

Fra le stanze sono disponibili delle panchine, mentre per una pausa pranzo o anche solo uno snack al piano intermedio c’è un bar. Il Family Tour, concepito per le famiglie con i bambini, dura un’ora e mezza, ma c’è anche un percorso da due ore e mezza.

museo egizio torino sarcofagi

Museo Egizio di Torino: sarcofagi

Un viaggio in compagnia

Le guide che aiutano a conoscere ogni segreto del Museo Egizio di Torino sono dei ciceroni d’eccezione di cui vale la pena di fidarsi.

Merit, di cui abbiamo già parlato, è la moglie di Kha, vale a dire l’architetto che a Deir el-Medina fu capo dei lavori. Cody, invece, è un’archeologa che passando da una teca all’altra ha l’obiettivo di trovare Miu, una gatta mummia che in realtà è una divinità nascosta.

E infine c’è Schiapp, che nutre nei confronti dell’Antico Egitto una passione che non ha eguali.

I più piccoli possono ottenere una mappa di orientamento ad hoc, con una piccola zampa nera che permette di identificare i reperti di cui si parla. Ma non è finita qui, perché le videoguide di tanto in tanto propongono anche degli indovinelli a cui rispondere.

Come visitare il Museo Egizio di Torino

Uno dei criteri che possono essere adottati per visitare il Museo Egizio di Torino è quello che prevede di procedere per tematiche. Un argomento da non lasciarsi sfuggire è quello degli amuleti magici, che ovviamente arricchiscono il museo e che sono un tratto peculiare della civiltà egizia.

C’è poi il tema del cibo, che viene declinato fra vasi di birra e pani millenari, mentre con il tema degli animali sono i gatti i veri protagonisti. I visitatori sono coinvolti in un dialogo continuo fra l’arte e l’allestimento, anche perché le sale sono programmate per garantire un percorso immersivo a 360 gradi.

Che cosa vedere

La Tomba di Iti e Neferu è una delle chicche del museo piemontese, anche perché riemerse dall’oblio nei primi anni ’10 del secolo scorso grazie agli scavi condotti da Ernesto Schiaparelli, che ai tempi era il direttore.

La Galleria dei Re è un’altra delle sale che rimangono ben impresse nella memoria.

Lo statuario, in vista delle Olimpiadi Invernali di Torino 2006, è stato sottoposto a un significativo riallestimento per opera di Dante Ferretti. Infine, è sorprendente scoprire che si può osservare dal vivo l’opera accurata e meticolosa dei restauratori al lavoro.

Summary
Il Museo Egizio di Torino
Article Name
Il Museo Egizio di Torino
Description
Il Museo Egizio di Torino è uno di quei posti in Italia che meritano di essere visti almeno una volta nella vita, a maggior ragione se si è amanti della storia.
Author
Publisher Name
Findingtravel.it
Publisher Logo