Oristano e dintorni: ecco cosa vedere

oristano
-

Lontani dal turismo di massa, alla ricerca della Sardegna più autentica, andiamo alla scoperta di Oristano, bellissima città di origine medievale e dalle mille sfaccettature.

Alla scoperta di Oristano città

Oristano è un comune della Sardegna, situato sulla costa occidentale, a soli 9 Km dal mare. Esso nasce dalla fusione di tre città, Tharros, Neapolis e Othoca, dopo lunghi anni di storia travagliata.

La città è caratterizzata da una forte presenza di edifici religiosi, torri, fortificazioni e palazzi medievali, i quali rendono Oristano uno tra i luoghi più affascinanti e interessanti della Sardegna.

Chi si reca ad Oristano non potrà fare a meno di visitare la Torre di San Cristoforo, nota anche come la Torre di Mariano, e la Piazza dedicata ad Eleonora d’Arborea, conosciuta per aver redatto uno dei primi codici di leggi scritte in Europa.

Tra le chiese, va sicuramente nominata la Cattedrale di Santa Maria Assunta, la più antica di Oristano, quella di San Francesco, in pieno stile neoclassico e la Chiesa di Santa Chiara, uno dei pochi esempi gotici di tutto il territorio sardo.

Gli scavi effettuati nell’antica città di Tharros hanno regalato molti reperti storici, oggi custoditi nel Museo Antiquarium Arborense, tappa imperdibile per gli appassionati di storia.

Oristano è conosciuta soprattutto per il Carnevale: il martedì grasso e l’ultima domenica di Carnevale qui si celebra infatti Sa Sartiglia, iconica corsa all’anello di origine medievale, la quale rappresenta una delle manifestazioni più coreografiche del Carnevale sardo.

bosa oristano

Oristano. Foto di Massimo Frasson su Flickr

L’Oristanese, tra storia e paesaggi

Allontanandosi da Oristano città, si potrà scoprire come tutto l’Oristanese sia un territorio affascinante, pieno di storia e di sorprese, caratterizzato da una varietà paesaggistica in grado di far innamorare i suoi visitatori.

Già perché l’Oristanese è terra di pianura, ma anche luogo di spiagge meravigliose, per poi spingersi fino alle montagne del Montiferru e alle lagune di Santa Giusta e Cabras.

La provincia di Oristano comprende infatti ben 88 comuni, e tra questi non si può sicuramente non nominare Bosa, considerato uno dei “borghi più belli d’Italia”. Qui, oltre a visitare il Duomo, il Castello dei Malaspina e il Museo delle Conce, è incantevole passeggiare per le stradine del centro storico ed ammirarne gli scorci paesaggistici sul mare.

Dirigendosi verso l’entroterra, di grande interesse è invece il Nuraghe Losa, tra i migliori conservati di tutta la Sardegna, e contraddistinto da un’imponenza sorprendente.

Di notevole attrattiva è anche il villaggio di San Salvatore di Sinis, il quale assomiglia molto ad un paese del vecchio west, tanto è che spesso è stato utilizzato per girare film americani con le tipiche ambientazioni dei saloon e dei cow-boy.

Parco di San Leonardo di Siete Fuentes

Parco di San Leonardo di Siete Fuentes

La visita a San Salvatore è soprattutto consigliata durante il novenario e nei giorni di festa dedicata a Cristo Salvatore, proprio perché in questo periodo il borgo si anima con sagre, balli ed eventi folkloristici.

Gli amanti della natura e delle lunghe passeggiate non potranno fare a meno di dirigersi verso il Parco di San Leonardo di Siete Fuentes, una vera e propria oasi di pace dove al suo interno, immersa nella natura selvaggia, si trova anche la piccola Chiesa di San Leonardo, contraddistinta dalla Croce di Malta, simbolo dei cavalieri Templari di Gerusalemme, i quali hanno qui svolto attività di assistenza ed apostolato fino al 1500.

Summary
Oristano e dintorni: ecco cosa vedere
Article Name
Oristano e dintorni: ecco cosa vedere
Description
Lontani dal turismo di massa, alla ricerca della Sardegna più autentica, andiamo alla scoperta di Oristano, bellissima città di origine medievale e dalle mille sfaccettature.
Author
Publisher Name
Finding Travel
Publisher Logo