Le dieci località balneari più belle del Salento

spiagge-salento
-

C’è un solo posto in cui ogni giorno è possibile trovare le condizioni ideali per un bagno indimenticabile, in acque calme e cristalline. Basta affacciarsi all’uscio e riuscire a capire da dove soffia il vento. E regolarsi di conseguenza. Questo posto è il Salento, lingua di terra nella zona meridionale della Puglia, con meravigliose spiagge e località balneari su entrambi i litorali, ionico o adriatico. Libeccio o tramontana, scirocco o maestrale, non c’è pericolo di non trovare la spiaggia giusta su uno dei due versanti, ricchi entrambi di posti incantevoli, da visitare col favore delle condizioni meteorologiche. In questo articolo vi proponiamo dieci località e siti balneari fra i più belli e celebri del Salento.

Le Spiagge del Salento

Spiagge caraibiche sul lato ionico

La tramontana, dritta e asciutta, è il vento ideale per visitare Punta Prosciutto, sull’alto litorale ionico, una delle spiagge più belle del Salento. Circondata da boschi e dalla tipica macchia mediterranea, offre distese di sabbia bianca e fondali trasparenti. A proposito di acque cristalline, scendendo un po’ più a Sud e dirigendosi verso la località di Nardò, si può scegliere Porto Selvaggio. La baia, fra le più belle al mondo, sovrastata da una antica torre e circondata da un vasto parco naturalistico, è un vero e proprio angolo di paradiso, con una spiaggetta di sassolini e una imponente scogliera. Qui il vento è relativo, la sua posizione raccolta e protetta la rende quasi sempre molto accogliente. Nei paraggi, anche Punta della Suina, meta ideale per il turismo familiare per le acque basse degli arenili, oppure per gli sportivi che possono praticare sport velici e snorkeling nei suoi incantevoli fondali. Sabbia bianchissima e fine, e acque basse e trasparenti sono le caratteristiche della Marina di Pescoluse, anche detta Maldive del Salento. Un vero e proprio paesaggio caraibico, da vivere appieno con venti provenienti da Nord.

Sabbia finissima e mare cristallino sull’Adriatico

Stesso discorso per il litorale adriatico, che in quanto a bellezze naturalistiche e siti balneari da copertina non è da meno. Chi non ha mai sentito parlare della meravigliosa Baia dei Turchi? Il luogo, nei pressi di Otranto, prende il nome dallo sbarco della flotta ottomana che assediò la città otrantina nel 1480, ma la sua fama tra i turisti e i viaggiatori è legata soprattutto alle sue lunghe spiagge e ad un mare che nulla ha da invidiare a niente e a nessuno. Vicina a Melendugno, è invece Torre dell’Orso: piaggia bianca e finissima, acque chiare e limpide, dune dolci alle spalle e vegetazione rigogliosa sono nel suo DNA, da vivere nel loro massimo splendore con venti provenienti da Sud.

E le grotte? Spettacolo della natura

Da raggiungere anche a nuoto o in barca lungo uno stretto canale, a pochi metri da Torre dell’Orso e a 20 km da Otranto, si può visitare una meravigliosa grotta, denominata La Poesia, a Roca Vecchia. Lanciarsi dall’alto è sport audace, ma frequentissimo! Lungo questo tratto di costa, ricco di grotte naturali, ci si può fermare nel borgo medievale di Castro. La zona è ricchissima di grotte naturali, di cui la più grande, famosa e affascinante è senza dubbio Grotta Zinzulusa. Al centro del Parco Naturale Otranto – Santa Maria di Leuca, la grotta spalanca la bocca tra rocce altissime a strapiombo sul mare e al suo interno, tra stalattiti e stalagmiti millenarie, offre – non c’è vento che tenga! – una esperienza di visita senza eguali. Oltre alle grotte, nel Salento è possibile visitare un vero e proprio fiordo a Marina di Marittima e fare un bagno, altamente rigenerante, tra le rocce e nelle acque gelide. Vento o non vento, ce n’è per tutti i gusti.

 

Summary
Le dieci località balneari più belle del Salento
Article Name
Le dieci località balneari più belle del Salento
Description
C’è un solo posto in cui ogni giorno è possibile trovare le condizioni ideali per un bagno indimenticabile, in acque cristalline: Le spiagge del Salento.
Author
Publisher Name
Findingtravel
Publisher Logo