Il Lago di Como come non lo hai mai visto

Lago-di-Como
-

Il Lago di Como è forse il lago più famoso di Italia, colpa anche di Alessandro Manzoni e i Promessi Sposi, ed è una destinazione di vacanza durante tutto l’anno per decine di migliaia di turisti. Quando arrivi sulle sue rive capisci subito il perché…

Ora che arriva la bella stagione vi invito a visitare le bellezze del Lago di Como in un modo che forse non avete mai pensato, ossia dal lago stesso.
Gli orari cambiano a seconda del periodo dell’anno, ma sul sito della Navigazione Laghi potrete controllare rapidamente tutti gli orari da e per ogni destinazione.

Da Como a Bellagio

Bellagio

Bellagio

Per il nostro giro delle bellezze del Lago di Como non c’è nulla di meglio che partire da Como. La prima destinazione, quasi obbligata dire, è Bellagio, ci si arriva velocemente usando l’aliscafo, bastano 50 minuti.

Bellagio è la città che si trova sulla punta dei due rami del Lago di Como, ed è un piccolo gioiello di architettura e di storia. Una volta attraccati a Bellagio la prima visita che potete fare è Villa Melzi d’Eril, il parco della villa praticametne è un giardino botanico.

Se ci andate a primavera potrete vedere una quantità incredibile di piante in fiore passeggiando dalla cima del giardino fino ad arrivare alle sponde del Lago di Como. Uscite da Villa Melzi D’Eril ed andate per la Salita Serbelloni, nome che ricorda i film di Fantozzi, per arrivare al centro di Bellagio, dove trovate tantissimi negozi e ristoranti per mangiare le prelibatezze del Lago.

Dopo la visita in centro è d’obbligo andare a Punta Spartivento, il punto esatto dove iniziano i due rami del Lago di Como e godere dello splendido panorama che ci si para davanti.

Da Bellagio a Tremezzo

Tremezzo

Tremezzo

Proseguendo da Bellagio possiamo prendere il battello per Tremezzo, che si trova proprio sulla sponda opposta del Lago di Como proprio davanti a Bellagio. A Tremezzo è famosa Villa Carlotta, una villa del ‘600 che oltre all’architettura ha l’attrazione principale nel bellissimo giardino giapponese con tanto di bambù giganti.

Altro luogo che merita una visita è il Grand Hotel Tremezzo, dalle linee che richiamano lo stile liberty, per poi andare al promontorio e visitare Villa del Balbianello, una dimora molto molto romantica che si affaccia sul lago e da il meglio di se ad inizio della primavera con tutti i glicini in fiore.

Se volete fare una gita in montagna vicino a Tremezzo si trova Argegno con la sua famosa funicolare che porta al piccolo centro di Pigra, un modo per tornare indietro nel tempo grazie alle cabine ancora originali del 1971, gli orari della funicolare Argegno Pigra sono limitati al primo pomeriggio, ricordatevi che per tornare ad Argegno l’ultima corsa è alle 15:50 nei feriali e 16:50 nei festivi.

Da Tremezzo a Varenna

Varenna

Varenna

Da Tremezzo prendete l’autobus, il C10 fino a Cadenabbia, sono 3 o 4 minuti di viaggio, e da lì prendete il traghetto per Varenna. Varenna è una bellissima antica cittadina sulle rive del Lago di Como. Offre tantissime cose da vedere e luoghi da visitare, ma in assoluto quelli che più mi hanno colpito sono il Castello di Vezio e Villa Monastero.

Il Castello di Vezio è il classico castello delle favole. Grandi mura di cinta con merli, le torri tonde di avvistamento e l’altissima torre principale che permette una vista mozzafiato sul lago. Una delle attività che si faceva nel castello era la Falconeria, un’arte che è rimasta fino ai giorni nostri, e dove il Castello di Vezio è il luogo centrale di tutti gli eventi sulla falconeria che si fanno nella zona lacustre.

Una curiosità, il Castello di Vezio è famoso anche per la statua che molti chiamano statua del Dissennatore grazie alla saga di Harry Potter, dove tutti possono farsi una foto seduti accanto alla statua.

Villa Monastero invece un museo all’aperto. Dalla scalinata che parte dal lago si può visitare tutto il grande giardino pieno zeppo di flora esotica. Tra un’area ed un’altra ci sono tantissime statue classiche, la più famosa tra queste è la Clemenza di Tito restaurata da poco.

Camminare tra i giardini e i camminamenti di Villa Monastero è una di quelle esperienze da fare almeno una volta nella vita, cercando di immaginare la vita dei ricchi abitanti della famiglia De Marchi, ultima proprietaria della grande villa. Oggi è del CNR che la usa come centro congressi e per incontri tra gli scienziati più famosi del mondo.

Da Varenna a Menaggio

Menaggio

Menaggio

Da Varenna prendiamo di nuovo il traghetto per andare a Menaggio. Dal porto possiamo arrivare velocemente alla piazza centrale camminando per il famoso lungolago.

Vi consiglio di tenere a portata di mano la macchinetta fotografica perché ci sono degli ottimi posti dove poter scattare delle splendide foto panoramiche, soprattutto nel pomeriggio con la luce del sole che illumina la sponda opposta.

I giorni più belli per visitare Menaggio sono i giorni di Pasqua e Pasquetta, in cui si festeggia la mostra delle Camelie e alla sera ci sono i fuochi di artificio sul lago.

Il ritorno a Como

È tempo di tornare a Como.

Da Menaggio è possibile prendere il traghetto che ci riporta a Como, la parte più bella è che ferma in tutti i paesi del ramo sinistro del lago di Como dandoci una ultima occasione per rivedere i bellissimi paesi che abbiamo visitato durante il giorno, o durante i giorni precedenti per chi vuole passare un weekend sul Lago di Como, scelta che condividiamo.

Scelta che ci permette di avere 2 giorni per gustare i fantastici piatti tipici del Lago di Como come il Risotto col Persico, i Misultin o la Frittura di Alborelle e, per chi è una buona forchetta, la Polenta Uncia o il Tocch che fanno a Bellagio.

Summary
Il Lago di Como come non lo hai mai visto
Article Name
Il Lago di Como come non lo hai mai visto
Description
Ora che arriva la bella stagione vi invito a visitare le bellezze del Lago di Como in un modo che forse non avete mai pensato, ossia dal lago stesso.
Author
Publisher Name
findingtravel.it
Publisher Logo