Indennità per ritardo dei treni: come richiedere il bonus

bonus rimborsi ritardi trenitalia
-

Buone nuove per i viaggiatori. Trenitalia fissa due tipi di indennità da corrispondere in base al ritardo dei treni Frecciargento, Frecciabianca e Frecciarossa. In caso di ritardo in arrivo compreso tra i 30 ed i 59 minuti, Trenitalia è disposta a riconoscere ai viaggiatori un bonus pari al 25% del prezzo del biglietto, che potrà essere utilizzato per l’acquisto di un nuovo biglietto entro dodici mesi. Il diritto al rimborso decade dopo dodici mesi.
È possibile richiedere il bonus presso le biglietterie Trenitalia, sul portale web utilizzando la funzionalità “Richiedi Indennizzo”, presso le agenzie di viaggio, compilando l’apposito modulo disponibile online o contattando il call center.

È doveroso precisare che il bonus non è cumulabile con l’indennità riconosciuta da Trenitalia in caso di ritardo superiore ad un’ora né con indennità di altro genere.

Per informazioni più specifiche rimandiamo al numero verde Trenitalia, 89 20 21. Da rete fissa, il costo dello scatto alla risposta (IVA inclusa) è di 30,5 centesimi di euro e di 54,9 centesimi di euro al minuto. Da rete mobile, i costi variano in funzione del gestore. La tariffazione parte dopo la scelta dell’opzione desiderata.

Per ulteriori informazioni al riguardo potete visitare il sito www.trenitalia.com.

Il servizio di assistenza di Trenitalia è attivo tutti i giorni, 24 ore su 24, per chi chiama dal nostro Paese, ed è attivo anche dall’estero, ogni giorno dalle ore 07:00 a mezzanotte.

Il numero verde di Trenitalia, inoltre, offre un’opzione dedicata alle persone con mobilità ridotta, dalle ore 06:45 alle ore 21:30, 7 giorni su 7.

In caso di ritardo superiore ai 59 minuti, Trenitalia corrisponde un’indennità del 25% del prezzo del biglietto per un ritardo compreso tra 60 e 119 minuti e un’indennità pari al 50% del prezzo del biglietto per un ritardo superiore ai 120 minuti.

L’indennità può essere corrisposta con un bonus per acquistare un nuovo biglietto entro 12 mesi, o in contanti per pagamenti effettuati in contanti o mediante il riaccredito per i pagamenti effettuati con carta di credito. Precisiamo che l’indennità spetta anche nel caso di biglietti acquistati completamente o parzialmente con altro bonus da indennità ed è calcolata sul prezzo complessivo della soluzione di viaggio.