5 Consigli per mangiare in barca

pranzare in barca
-

Stai organizzando una gita in barca? Vorresti poter trascorrere l’intera giornata ma non sai cosa fare per pranzo e cena? In questo articolo ti do alcune dritte per vivere un’ottima esperienza culinaria in barca, evitando tutti gli errori dei principianti. Infatti le righe che seguono sono scritte con il contributo di professionisti della cucina, ovvero Cucina e Cultura, servizio di catering che offre anche uno chef a domicilio, un’idea per realizzare un buon pranzo in barca. In ogni caso si può cucinare anche da soli, e di seguito verranno suggerite alcune dritte molto interessanti.

Hai già pensato a tutto. Hai riempito il frigo della tua barca; hai posizionato le stoviglie e tutto il necessario in dispensa; hai pensato anche alle spezie e alle bevande. Ma, arriverà per tutti prima o poi, il momento di mettersi ai fornelli e dare vita a pasti squisiti o eterni flop. La cucina è un arte e come tale non è da tutti, perciò in primo luogo ti consiglio di invitare sempre qualcuno che ami cucinare, qualora non fossi tu stesso questa persona.

Un altro consiglio di partenza è quello di tenere a portata di mano sempre un menù, così da non caricare la barca di ingredienti che non saranno mai utilizzati. Evitare gli sprechi è un’ideologia da tener presente anche per la quotidianità e non solo per le gite in barca.

Cucinare in barca

Cucinare in barca non è la stessa esperienza che si ottiene lavorando nella cucina di un ristorante o dietro i fornelli domestici. Ci saranno le onde a far tremare e scivolare via tutto, anche in base alla grandezza e alla stabilità della barca in questione, ma nella maggior parte dei casi questo accade sempre.

Inoltre, non si avranno a disposizione spazi enormi e, anzi, saranno angusti e provvisti di poca attrezzatura. La situazione ricorda molto quella di un campeggio in tenda o in roulotte, dove ci si accontenta di quello che si ha sotto mano. Muoversi tra i fornelli della cucina è piuttosto complicato e si dovrà tener conto che, probabilmente, si dovrà cucinare senza aiutanti che altrimenti non riuscirebbero a stare in piedi con noi e diverrebbero d’intralcio. Dunque, si dovrà pensare a tutto da soli.

Per quanto riguarda le pietanze da preparare, ti consiglio di leggere questo interessante articolo su come utilizzare l’acqua di mare in cucina.

Consigli per mangiare in barca

Delle buone regole di condotta per mangiare in barca, prevedono:

  1. Non mangiare durante le ore di punta sotto il sole cocente. Ciò in quanto il sole non è amico della corretta digestione;
  2. Non esagerare con le quantità di cibo. Ricordati che la barca ondeggia e un’esperienza culinaria con i fiocchi potrebbe scaturirsi nella peggiore delle indigestioni;
  3. Masticare lentamente. Questa è una regola da rispettare anche durante la propria vita quotidiana, in quanto la masticazione aiuta il corpo a digerire meglio gli alimenti.
  4. Evitare l’esposizione al sole dopo i pasti. Sempre per una corretta digestione, è opportuno ripararsi all’ombra dopo aver pranzato o cenato. Ciò, in quanto probabilmente avrete rispettato la prima regola evitando le ore di punta e avrete deciso di pranzare prima o dopo le ore più calde. Ciononostante, evitate di esporvi al sole durante la digestione.
  5. Non immergersi in acqua subito dopo i pasti. Lo sappiamo bene tutti quanti, la mamma ci ha sempre detto di attendere 3 ore dopo ogni pasto, perché dobbiamo dare il tempo al nostro corpo di assumere tutte le energie derivanti dal cibo e scartare ciò che non serve.

La pulizia finale

In ottemperanza della regola numero 4 e della numero 5, sarai costretto a stare al riparo dal sole e lontano dall’acqua per almeno 3 ore dopo aver mangiato, quindi quale momento migliore per dedicarsi alla pulizia di stoviglie, pentole e cucina? Potrai decidere, insieme ai tuoi commensali, di inserire piatti, stoviglie e pentole in una rete da calare in acqua come i veri pescatori. L’acqua salata penserà a disinfettare mentre i pesciolini mangeranno via tutto lo sporco dai piatti.

Lasciare la barca pulita fin da subito è un’ottimo modo per ritrovarla pulita per la volta successiva e ti aiuterà a restare lontano dal sole e dall’acqua. Seguire queste regole, inoltre, è un ottimo modo per evitare di trasformare una bella giornata in un’intossicazione alimentare o altro.